Ognuno c’ha i colleghi che si merita

Interno giorno. Profumeria del centro.
Due commessi.
Due avventori arabi di cui uno massiccio e con una pantera tatuata sul collo.
Tre deficienti. Una donna e due uomini

Palombella rossa "Frà Frà guarda quello madonna mia che è"
Iena ridens "E stocazzo chiss t'acchiappa e t sgonfia"
Frà "No guarda che brutta caviglia che c'ha?"
Palombella rossa "…"
Iena ridens "umpf"
   Frà    "Ma com'è che ultimamente mi fisso sui particolari come una zitella acida?"
   Palombella      rossa "…" 
Iena ridens "Mbè se continui a scopà così poco ci conti pure i peli nel culo"
Frà "…"
Frà "Sei un bastardo"
Iena ridens "Ma c'ho ragione. Vaffanculo"

Ognuno c'ha i colleghi che si merita e io il collega mio lo amo.
Profondamente
tumblr_lnjeyiJJ5T1qa6ibno1_500

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | 3 commenti

Il caldo fa male

Se vi do la mail qualcuno potrebbe far capire alla mia collega che
se mette l'aria condizionata a 27 gradi di cristo è come stare coi
termosifoni accesi e contrinuiamo al riscaldamento globale oltre che all'avvelenamento dell'anima mia?
Eccheccazzo

tumblr_lnjfx6qrn11qa6ibno1_500

Poi dici che la gente impazzisce e fa le stragi in ufficio.
Non è che uno impazzisce così all'improvviso ma gradualmente, ascoltando radio subasio ogni giorno, facendosi sparare aria calda l'otto di agosto e scrivendo questo post mentre la radio fa ragliare quella vacca anoressica di giorgia, credo.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , | 11 commenti

Due solitudini s’attraggono

Una volta stavo con un ragazzo un po’ strano che, ogni volta che facevamo le capriole in macchina, mi mozzicava.
Non morsi piccoli a finta.
Mozzichi proprio.
Mi lasciava i lividi perchè secondo me era nervoso. Ed era nervoso perchè, sempre secondo me eh, c'aveva il complesso di inferiorità del pene. E faceva bene.
O forse perché me so’ sempre rifiutata di fargli i pompini. Mica me ce potevo sprecà.
Una volta mi ha dato un mozzico sulla guancia forte e cattivo.
Mi ha fatto una specie di livido, non di quelli viola, artistico televisivi ma di quelli tra il verde e il giallo marcio. Una cosa brutta da vedere e ancora più brutta da spiegare
E avoja a fare ammenda adducendo scuse improponibili che millantavano il forte desiderio di me.
Dopo quel mozzico non ci siamo più visti.
E ieri, mentre cantavo le canzoni dei Subsonica coi capelli tutti sudati e appiccicati sul collo m’è rivenuto in mente. Due cose che proprio in comune non c’avevano niente se non il senso di appiccicaticcio sulla pelle e lo stimolo della pipì.
A volte le dimostrazioni d'appartenenza sono strane.
E quelle di rabbia pure di più.

tumblr_lnjf3yJTzY1qa6ibno1_500

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | 8 commenti

Piccoli fans

La pena che provo per le persone ultimamente non è più molta. Prima cercavo di capire, di vedere il lato umano buono in ogni dove. Mo no.
In compenso però mi viene l'orticaria nel cervello quando leggo, a conclusione di un messaggio, questo:

ops..ti avviso sono matto e cerco una scopata facile (rido) 😀

 tumblr_lnfb9h5JEN1qa6ibno1_500

O mi sono fatta anziana io oppure il livello è sceso di parecchio. 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , | 13 commenti

avoja a dì Lascialo perde perchè è na merda
avoja a dì Guarda come cazzo stai. So' 3 anni che perdi tempo co uno che non esiste
avoja a dì che stai da sola come a un cane e manco te ne rendi conto perchè stai troppo rincretinita
avoja a dì tutto. tutto quello che ve pare.
e c'avete ragione.
c'avete ragione tutti ma la merda qua so' io.
io me devo liberà da me perchè quella che mi fotte so' io.
so' io porca troia.
tumblr_lnbqwkgHiv1qa6ibno1_500

e schifo mi faccio

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti

Mia mamma c’ha skype. Emmecojoni

Io non sono affettuosa. Abbastanza orsa e verbalmente stitica se si parla di sentimenti.
Eppure…
31 anni e non sentirli

mamma

e poi giù lacrime, non ho capito se di gioia

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , | 7 commenti

Pippe cinefile

Tempo fa Nicola m'ha detto una cosa che m’ha fatto ridere e pensare che fosse scemo.
M’ha detto
“La famiglia tua sembra uscita para para da un film di Almodovar”
e io gli ho risposto vaffanculo, ridendo.
Adesso, dopo un po’ di robe successe una di seguito all’altra, ma successe velocemente al punto che iniziamo a dire “Oh più piano per favore”, posso dire che Nicola c’ha visto lungo e c’aveva ragione.
Anzi no.
Perché la famiglia mia imbordellata, con i casi limite, gli amori impossibili e i dolori ereditari, a quelle di Almodovar non ci fa suonare neanche i piattini.
Mo devo solo capire se ne vado orgogliosa o mi sento una sfigata stratosferica.
Ma so' dettagli.

tumblr_lkll6j4yJc1qa6ibno1_500

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | 7 commenti