Cunt che ti pass

Negli ultimi mille mesi non mi va di fare un cazzo.

prima leggevo un sacco di cose impegnate e impegnative, mi informavo, prendevo saggi e ci studiavo sopra perchè volevo imparare le cose

prima cercavo tutta la musica strana, la musica che le radio non avrebbero mai passato, e mi sbattevo tra siti disonesti di download, amici generosi che regalavano questi file quasi fossero pasticche di felicità eterna

prima andavo, di media, a due concerti a settimana, quesi sempre dei gruppi che suonavano la musica suddetta. Pubblico medio: 30 indie nerd + la loro clacca + sottoscritta e amichetta di concerti

prima vedevo un sacco di film del cazzo, quasi come le retrospettive bulgare sottotitolate in ucraino, perchè pensavo che solo lì c'era il vero espresso in pellicola

prima uscivo sempre perchè mi sentivo sprecata in casa e fuori c'era un mondo da vedere

prima insomma mi sbattevo un sacco per non sprecare un minuto della vita mia che, evidentemente, c'aveva più di qualche buco.

Negli ultimi mille mesi invece non mi va proprio di fare un cazzo.

leggo solo romanzi, belli, interessanti, meravigliosamente pieni di fuffa, che mi gonfiano la testa di realtà parallele perchè io divento coprotagonista di tutto quello che leggo.

ascolto anche la radio, essì, mi diverto pure a cantare come una cretina le canzoni truzze che mi mettono il buonumore. Vado solo a concerti grossi, importanti, con i posti a sedere e possibilmente i biglietti gratis perchè sono una signora viziata. Mi sono stancata di scovare gli artisti sconosciuti, salvo rare eccezioni.

non guardo più i film. Non mi interessano, tantomeno le retrospettive bulgare da cinofili nerd.

esco solo se mi va, selezionando il personale con cura, al punto di far piazza pulita di tutti quelli che ho intorno perchè non mi va di spiegare quello che c'ho. C'ho i cazzi miei e se lo capisci ti voglio bene. Se devo spiegarteli m'annoio.
La figata è che la selezione ha portato i suoi frutti. Ho ritrovato gli amici di quando ero quindicenne. Quelli che mi parlano di tutto e mi fanno sorridi e certe volte pure piangere perchè mi emozionano a guardarli dopo quindici anni, con le prime rughe (loro) in faccia, i cazzi in culo come i miei e un sorriso e un abbraccio sempre pronto. Le amiche, importantissime per le donnine zitelle di trent'anni, adesso saranno un paio o poco più. Tra tutte scrivo di due.Una è un cuore mio lontano nel fisico ma vicina nel cuore. L'altra è amica da sempre, di quelle che non devi dire niente, che fa le domande giuste e dà le risposte secche, realiste e soprattutto brevi. Niente pipponi, niente filippiche. La verità e la frase esplicativa di 20 anni di conoscenza " Frà quando sbatti ti raccolgo io".

Ma sei diventata una stronza come quelle che odi?

No, sono ancora più tenera di prima.
Di una tenerezza che mi spaventerebbe talmente è pulita. Sono regredita nei sentimenti che sono diventati così puri che non vogliono mica le vie di mezzo, non vogliono fare i sorrisi di circostanza in serate deprimenti, a parlare della fuffa filosofica invece che di cazzate che fanno morire dal ridere.

Sono diventata una passiva. Anzi no. Lo sono sempre stata ma prima forzavo il mio essere, adesso invece lo assecondo. Adesso cerco solo quello che realmente mi interessa e le soddisfazioni sono notevoli. La foto può dimostrarlo.
Mi faccio imboccare e la cosa mi soddisfa.

Cunt che ti pass…

Immagine

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Cunt che ti pass

  1. coco1234 ha detto:

    starai mica crescendo?

  2. anonimo ha detto:

    Amore.Chia'

  3. miaperfidia ha detto:

    diventa ciò che sei è l'unica cosa da sapere nella vita

  4. amber_80 ha detto:

    … ma guarda, secondo me uno deve fare sempre e solo quello che si sente: diecimila volte meglio essere un po' truzza ma con un bel sorriso piuttosto che essere una tipa colta e acculturata ma scontenta e quindi acida!se é un momento così, asseconda il tuo istinto e goditi la vacanza mentale!comunque se vuoi lavarti la coscienza del fatto di ascoltare solo musica commerciale ti consiglio l'album dei miei amici, pubblicato fresco fresco una settimana fa!il gruppo si chiama "Rio" e il cd si intitola "il sognatore"… lo trovi su Itune e anche sugli scaffali del mediaworld! (così ho fatto anche un po' di pubblicità ai miei amichetti!) baci mitica!

  5. rebusrebus ha detto:

    Ma quale foto? Quindi non leggi più manuali di teoria del materialismo storico o saggi di sociologia teoretica teorica della cippa? Ma dai… harmony?!?!?!?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...