Vento d’estate

E il titolo stavolta con il post c’entra molto più del solito.
La canzone mi piace e pure tanto, oltre che per le parola, la musica e blablabla, perchè addosso mi mette un po’ di malinconia. Non malinconia cattiva ma la malinconia che ti prende l’ultimo giorno di vacanza, quando guardi un posto e sai che lasci più di qualcosa.
Le vacanze quest’anno non ci sono state o meglio, ci sono state in parte e in modo strano. L’anno scorso, come gli ultimi quattro anni, ho passato agosto nella riviera che sta di spalle alla mia a lavorare con i ragazzi pluriminorati ( e non a ballà al cocoricò), credendo e, molto più, sperando di non tornarci più per una serie di motivi che si sono realizzati ma mi sbagliavo.
A Maggio avevo grandi sogni di gloria insieme all’amichetta mia, si parlava di Spagna, Portogallo, isole varie. Questi sogni hanno iniziato a disintegrarsi a luglio per un cazzo e per un altro e la settimana scorsa ho ripreso la borsa, buttato dentro vestiti, scarpe e libri e sono tornata nello stesso posto, con le stesse persone, a prendermi cura degli stessi ragazzi dell’anno scorso.
Sono stata bene, solemaregavettoni e i soliti pizzichi sui fianchi che mi porterò per qualche mese per ricordarmi che quando mi impunto su una cosa succede sempre l’esatto opposto.
E st’agosto è proprio strano. Tutti gli amici sfranti, tutti a Roma, tutti a lavoro, tutti scazzati e tutti ad aspettare il 31 per dar fuoco a sto mese che è stato davvero il mese merda.
Merda sì ma di classe. In questi dieci giorni di vita davvero strana ho sorriso, ho pianto ( ma un piantarello così, tanto per gradire) ho visto stelle cadenti e stelle camminanti ( che giuro c’erano, erano satelliti ma per me rimangono stelle camminanti), ascoltato tanta musica (sempre la stessa ma sempre bella), conosciuto nuove strane persone, incontrato vecchie persone ancora più strane, fatto disegni di improbabili Teneroni, letto tanti libri ed è successo il piccolo miracolo di mezz’estate. Ho ripreso la penna in mano e ho iniziato a scrivere. Scrivere cose che avevo buttato anni fa, scrivere storie strane, intrecciate e fantastiche e ho riniziato a crederci un po’.
Ora si aspetta la fine di questo mese per cantare "Agostooooooo è il mese più merda dell’annoooo" e abballare il Ballo dell’estate.

Bella pe ttutti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Vento d’estate

  1. Alexios976 ha detto:

    non è stato proprio da buttare se hai ricominciato a scrivere. resisti ancora un po’

  2. anonimo ha detto:

    Questo post è il Manifesto di st’estate.
    Il 31/08 festeggio capodanno.Echecazzo.
    LaManu

  3. militante ha detto:

    concordo con alexios..
    poi mi fai leggere eh! 🙂
    bacioni

  4. aliceassassina ha detto:

    Bella Manu! Te l’ho detto. il 3 1c’è il festone e qualcuno dovrebbe prestarci anche un certo balcone… ;D

    Militante, appena riesco a partorire una cosa degna sarai il primo

    Alexios sto facendo i segni sul muro tipo carcerato. S’appiccia l’asino tra un po’ qua!

  5. durk666 ha detto:

    Ti metti a scrivere? Che fai, mi rubi il lavoro? Tutti a lamentarsi ‘st’estate, proprio tutti. Ballo con te… anche se tu balli da sola… o in mutante mentre canti facendo finta di essere Samuel. XD
    Ciao Zia, mi stai mancando!

  6. littlemaryst ha detto:

    Non facciamo finire le vacanze! Help!

  7. aliceassassina ha detto:

    Beeeeeello di Zia!
    Zietta è tornata oggi a Roma quindi caffè offerto quando ti pare e…
    posta quel video su iutubb così diventerò una superstarrrr!
    😉

  8. Galatea ha detto:

    Arriveranno ferie e cene grasse e unte anche per noi, aspettiamo ‘na mesata… 😀

    (Voglio vedere come commenti Amore mio infinito…ne parlano come un libro fantastico e romanticissimo, a me ha stuccato e anche un pò infastidito!)

    E comunque…agostooooooo è il mese più merda dell’annoooo!!!!!!!!

  9. aliceassassina ha detto:

    Signò posso iniziare a commentarlo ora con una semplice frase:” Oggi pomeriggio mi metto un paio d’ore al piccì, scrivo due stronzate sgrammaticate e mi faccio pubblicare” e non aggiungo altro…

  10. Galatea ha detto:

    Ti adoro! 😀
    Iniziavo a pensare di essere diventata un sanpietrino senza riuscire a cogliere il romanticume di questo libro, ma più va avanti, più il protagonista cresce e dovrebbe parlare normalmente e invece no, e più a te verrà l’orticaria!

  11. figliodinessuno ha detto:

    aldo 9 fa cacare
    accannate

  12. anonimo ha detto:

    Agosto di merda.. Mi unisco sinceramente e commossamente e per quel poco che m’è rimasto nella mente al cordoglio..
    Stè

  13. romanzobarese ha detto:

    Ciao Francesca,
    scusami per il ritardo nella risposta ma sono appena rientrato dall’India.
    Il problema del mio romanzo è la distribuzione scarsa; e quindi lo puoi trovare sicuro in Puglia, a Milano ma soprattutto su IBs, in internet (ti arriva in pochi giorni). Se riesci a leggerlo (puoi anche richiederlo a addaeditore@addaeditore.it. Te lo spediscono e paghi solo prezzo cop) mandami commenti, graditissimi anche se negativi 🙂
    Grazie e scusa ancora il ritardo!
    Rocco Campagna

  14. uhmmm ha detto:

    ah ma…vedo che ora i commenti si leggono…meno male 😀 😀 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...