…e la botta arrivò

Nonostante sia laureata in lingue mi sforzo di non voler capire l’inglese, non mi piace la lingua e non mi piacciono gli inglesi.
Ieri serà però ho capito tutto. Ho capito le parole mentre cantava, ho capito le rarissime frasi che pronunciava e ho capito la storiella agrodolce che ha raccontato a fine concerto (valida scusa per fare uscire l’ubriacone che è in lui).
E mentre ridevo della storiella e del palchetto comico irlandese montato per l’occasione arriva una mazzata, pesante e inaspettata
…you give me three cigarettes to smoke my tears away…
Ero preparata al concerto e alle emozioni stracciacuore e alle lacrimucce che sarebbero uscite ma a sta frase no, cattiva e infingarda, proprio alla fine del concerto che avevo retto – quasi – stoicamente.
La recensione del concerto non la faccio perchè sono di parte e non va bene.
C’era questo cantante, piccolo e basso, con una chitarra troppo grande per lui. C’erano gli altri componenti del gruppo, tutti piccolini e molto inglesi. C’era una bella atmosfera in platea. C’erano le candele sul palco e le luci tutte blu, tutte viola, tutte arancioni e stroboscopiche che proiettavano palline rotanti di luce in ogni dove. C’era una stella cadente che è passata e io l’ho vista.
Dico solo che mentre st’irlandesino nano cantava e azzittiva tutta la platea italiana lì presente (incredibile ma vero), con l’amichetta a fianco che si chiudeva a riccio e tutte le coppiette malefiche abbarbicate su loro stesse, ho capito che pur volendo non ci avrei portato nessun ometto a questo concerto.
Perchè Damien Rice fa male già da solo, soprattutto quando canta le canzoni del primo album.
Perchè difficilmente Damien Rice piace agli ometti.
Perchè io non canto durante questo tipo di concerti. Muovo solo le labbra, inumidisco gli occhi e cerco di non pensare a niente.
Perchè divento autistica e non sopporto nessuno che non sia come me.
Perchè queste serate devi farle da sola, senza dover per forza abbracciare qualcuno (che non sia l’amichetta ovviamente).
Perchè almeno cinque pezzi sono legati a cose passate, non necessariamente brutte, che però graffiano ancora.
Perchè è proprio difficile riuscire a condividere qualcosa con qualcuno.
E…


…’til I find somebody new…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a …e la botta arrivò

  1. UnPaino ha detto:

    però è npò roscio.

  2. UnPaino ha detto:

    per fortuna vicino a me, avevo un fratellino da stadio, altrimenti a sleep don’t weep una lacrimuccia sarebbe uscita, altro che 3 sigarette.

  3. Galatea ha detto:

    Patatina…
    Dai che tra poche ore stiamo boccheggiando a Firenze all’ennesimo concerto da lacrimoni 😀

  4. militante ha detto:

    azz.. mi devo documentare.. 😉

  5. figliodinessuno ha detto:

  6. Lulu11 ha detto:

    bellissimo.

  7. quellochemanca ha detto:

    Allora…io sono uno dei pochi ometti a cui Damien Rice piace…da morire…Mi lega a una persona molto importante…sentirlo oggi…è per me difficilissimo…a volte provo…ma non ce la faccio…mi spacca in due…mi toglie il respiro…avrei potuto vedere il concerto di Roma…avere i biglietti…all’ultimo minuto…ma non ce l’ho fatta ad andarci…sapevo che ogni nota respirata li dentro mi avrebbe logorato l’anima…Sarebbe stata una maniera di poter ‘essere’ in qualche modo con questa persona…ma mi avrebbe fatto tanto male…La sera del concerto…nell’orario in cui stava svolgendosi…ho provato a risentire dopo tanto tempo Damin Rice col mio Mp3…volevo provare almeno a sentire come sarebbe stato stare li senza di lei…non ti nascondo che dopo pochi minuti l’emozione era fortissima…potere della musica…annullare le distanze…le assenze…e chissenefrega se qualche lacrima scendeva senza ritegno dal mio viso…mi sono sentito bene…poi subito dopo male…e ho spento…l’mp3…ho chiuso gli occhi…e quella musica continuava a scorrere nella mia testa…insieme ad immagini…profumi…una sensazione bellissima e terribile insieme…Non penso che il mio cuore avrebbe retto la visione dal vivo del concerto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...